ACCADEMIA MAURIZIANA

Accademia Internazionale Mauriziana

Sodalizio culturale-religioso-militare, che opera nel contesto e sotto la protezione della Fondazione Mauriziana

L’Accademia Internazionale Mauriziana è un sodalizio culturale-religioso-militare, che opera nel contesto e sotto la protezione della Fondazione Mauriziana. Essa è stata costituita da alpini in armi e in congedo l’8 Settembre 1994, su ideazione progettuale del poeta-alpino, decorato di medaglia d’Oro Mauriziana, Don Sergio Paolo Sciullo della Rocca. E’ un sodalizio cattolico, culturale che ha lo scopo di custodire il Sacrario Nazionale Mauriziano, le Sante Reliquie Mauriziane dei Martiri Tebani e le testimonianze storiche inerenti alle truppe alpine.

Attraverso intraprese culturali di varia natura, essa promuove la spiritualità alpina e la devozione a San Maurizio Martire, patrono delle Armi, dei Decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, protettore degli alpini e delle Genti di Montagna. Il sodalizio, come unità cristiana, si rivolge a tutte le confessioni, segnatamente a quelle monoteistiche, nell’otica del dialogo interreligioso, la cui necessità è stata più volte ribadita da Santa Romana Chiesa. Ha sede legale nel Municipio della città di Pescocostanzo (AQ) dove, come è noto, è presente il Sacrario Nazionale Militare Mauriziano.

Consiglio Superiore dell'Accademia

Gran Priore
Cardinale Francesco Monterisi
Rettore
Barone e Prof. Dott. Fabrizio Mechi
Presidente
Avv. e Prof. Rodolfo Rispoli
vice Presidente
Cav. Giuseppe Del Zoppo
Cancelliere
Cav. Dott. Giancarlo Cerullo
Tesoriere
Nob. Gran Duc. Dott. Mario Marcu
Segretario Generale
Consultori
Avv Prof. Fabio Rispoli
Dott. Antonio Cruciano
Dott.ssa Carmen Carone
Nob. Dott. Massimiliano Palombi
Col. Marco Crimi
Resp. Stato estero Città del Vaticano, S. Sede:
Resp. ass. militari e forze armate
Gen. Dott. Adolfo Pascarella
Resp. dei Rapporti Istituzionali e della Comunicazione
Comm. Dott.sa Sara Iannone
Revisore dei conti:
Dott. Angelo Abbate